‘nzuddi – biscotti catanesi

nzuddi-biscotti-dei-morti

 

Gli ‘nzuddi sono tra i biscotti tipici catanesi, e quindi siciliani, più richiesti durante il periodo che precede la sentitissima commemorazione dei defunti. E in che periodo siamo adesso?

‘Nzuddi esprime semplicemente il nome Vincenzo, nel nostro dialetto, un probabile riferimento alle suore Vincenziane che per prime fecero conoscere questa prelibatezza, conosciuta ad onor del vero anche nel messinese, a Messina cambia solo la forma, ma la bontà resta immutata.
Oggi vi scrivo la ricetta che mi ha dato maggiori soddisfazioni in termini di gusto, profumo e consistenza.

Potevo non farveli conoscere?

Da una ricetta di Alba Allotta, la cucina siciliana in 1000 ricette, con mie personali variazioni
Ingredienti
500 g di farina 00
500 g di mandorle pelate
500 g di zucchero semolato
5 g di ammoniaca per dolci
1 albume 
cannella secondo i gusti
scorza di arancia grattugiata
2 cucchiai di marmellata di arancia (con le scorzette) facoltativa
mandorle tostate per la guarnizione

Procedimento
Per realizzare gli ‘nzuddi basta seguire pochi  semplici passi.

Tritate le mandorle pelate con 400 g di zucchero, potete usare un comune ma capiente frullatore, (io il bimby), poi in una grande ciotola, nel boccale del bimby o nella planetaria unite l’ammoniaca, la farina, la cannella, la scorza d’arancia grattugiata, la marmellata di arance,  (facoltativa ma io l’ho messa) incorporate adesso l’albume montato a neve e quel tanto di acqua necessario ad ottenere un composto omogeneo, morbido e appiccicoso.

Con le mani formate delle palline di impasto, che rotolerete nei 100 g di zucchero rimasti, schiacciate ogni pallina sulla teglia, opportunamente rivestita di carta forno, e al centro del dolcetto, ponete una mandorla tostata.
Non appena avrete riempito la teglia, riponetela in forno e cuocete “i ‘nzuddi”a 175° per circa 20 minuti.

Come sempre vi ricordo che i tempi di cottura più o meno lunghi dipendono dal forno.

Note

Preoccupatevi di preriscaldare il forno e portarlo a temperatura prima di iniziare a lavorare l’impasto dei biscotti.
A prestissimo.

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Mimma Morana
    16 Ottobre 2016 at 18:41

    sono stupendi!!! ma forse non sai che sono, anche tipici messinesi…loro li fanno quadrati ed io, avendo il marito messinese, li ho pubblicati nel mio post, quadrati. Ma la sostanza è la stessa…sono stupendi. bravissima!!

  • Leave a Reply

    Send this to a friend