Halloween:cominciamo con la colazione

Vi ho mai raccontato che in famiglia siamo tutti sportivi? Ma visto che non amiamo essere “convenzionali” pratichiamo degli sport alternativi, i miei figli ad esempio, ogni giorno dedicano ore del loro tempo praticando lo “stay before the fridge”, non appena arriva il momento di stare seduti davanti a libri e quaderni, per non rischiare la sedentarietà ecco che inizia la processione a turni, uno per volta alla distanza esatta di cinque minuti l’uno dagli altri, si alzano e vanno ad aprire il frigo, stanno un po’ lì con l’occhio da triglia a guardare dentro, quasi che, ad ogni nuova apertura dello sportello si potesse materializzare una presenza diversa e poi bravi bravi tornano ai libri.. sapeste che braccine e gambine muscolose si son fatti…
Anche io mi impegno, sapete? Ed è tutto merito dell’Uomo del Silenzio, che per evitare di ritrovarsi in casa una donna pigra e indolente, almeno due volte all’anno sistema il filo del bucato, sapete com’è, periodicamente cede alla forza di gravità e al peso dei panni così si abbassa, gioco forza deve intervenire mio marito, altrimenti come farei a svolgere i miei esercizi di “lancio del lenzuolo”?
Dovete sapere che l’uomo del silenzio è molto alto, lui dice che sono io ad essere bassa, ma tra tutti i miei complessi e insicurezze non annovero il complesso dell’altezza e non ho la minima intenzione di iniziare adesso, per cui .. dicevo? Ah si, LUI è molto alto, di conseguenza sistema il filo alla sua altezza, costringendomi non a stendere, che cosa banale via… ma a lanciare letteralmente il bucato sul filo, dunque prendo il lenzuolo, lo arrotolo, lo piego, chiudo un occhio, prendo la mira, spicco un salto et voilà… è un tutt’uno il lamento di dolore per la mia cervicale e il lenzuolo che arpiona perfettamente il famigerato filo…Concentrazione e muscoli, due piccioni con una fava, grazie Uomo del Silenzio!
Veniamo all’idea che vi propongo oggi, a prescindere dal fatto che siate o meno a favore di Halloween, se avete figli, arriverà anche per voi il momento di arrendervi a questa festa, restare coinvolti dai propositi festaioli dei figli e dal divertimento che tutti si aspettano.
Ed ecco qualche suggerimento per iniziare la giornata in tema:
HALLOWEEN PANCAKES
I pancakes somigliano molto a delle crepes, sono solo più spessi e soffici, per via del lievito presente all’interno dell’impasto.
E’ il tradizionale dolce da prima colazione nord-americano, si accompagnano con sciroppo d’acero. Ci sono infinite varianti di questo dolce, sparse per tutto il mondo sotto nomi diversi, in Olanda si servono anche le versioni salate chiamate “pannenkoek”. 
E’ un piatto facilissimo e veloce da realizzare, anche in versione “spaventosa” provare per credere.
Ingredienti:
– 280 g farina io ho usato un tipo auto-lievitante
se non l’avete 
– 1 cucchiaino di lievito
– 1 cucchiaino raso di sale
– 2 cucchhiani di zucchero
– 50 g di burro fuso
– 1/2 litro di latte
– 1 uovo
– sciroppo d’acero
Mescolate tutti gli ingredienti dentro ad un mixer, scaldate una piccola padella antiaderente, ungetela aiutandovi con un foglio di carta assorbente su cui avrete versato un pochino d’olio di semi, mettete un pochino di composto nella padella, del diametro di almeno 8 cm, lasciate che si cuocia, quando la superficie del pancake si riempirà di bolle sarà arrivato il momento di girare la frittella dall’altra parte
Si servono come ho già detto, calde, accompagnandole con sciroppo d’acero, oppure marmellata di frutti di bosco, oppure nutella…insomma come più vi piacciono.
Io ho provato a trasformare questi dolcini in simpatici soggetti per Halloween.
Basta incidere il pancake con  l’aiuto di un coltellino affilato, ritagliare gli occhi e la bocca della zucca, ad esempio,

Poi distribuire su una seconda frittella non intagliata, un pochino di sciroppo d’Acero..
Sovrapporre le due frittelle e il gioco è fatto… la cosa carina è che si possono tagliare i pancakes come si vuole, per qualunque ricorrenza 🙂
Che ne dite?

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply
    sississima
    23 ottobre 2013 at 13:28

    quegli occhi fanno un pò senso, sembrano veri!! un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Griset
    19 ottobre 2013 at 9:55

    Grazie Kreattiva di avermi fatto conoscere un'altra amante del lancio del lenzuolo! Tu hai l'uomo del silenzio, io l'Uomo Protestante! complimenti per i tuoi pancake: fanno venire l'acquolina in bocca…. Mi piace davvero il tuo blog e mi conviene diventare tua follower per non perdere neppure 1 post!
    Ciao!!

  • Reply
    L'alveare delle delizie
    18 ottobre 2013 at 18:06

    Che fantastica idea!
    Ricetta inserita 🙂
    Buon weekend!

  • Reply
    L'alveare delle delizie
    18 ottobre 2013 at 18:06

    Che fantastica idea!
    Ricetta inserita! 🙂
    Buon weekend

  • Reply
    Mimma Morana
    16 ottobre 2013 at 4:16

    che carini!!!!!! ottima idea!!!!

  • Reply
    Anonimo
    16 ottobre 2013 at 1:53

    It is the best timе to mаke some ρlans for the future аnd it's tіme to be happу.
    I haνe read this post аnd if I could I ԁesire to suggeѕt you fеw іnteresting things or suggestionѕ.
    Реrhaps you can write next агtіcles referring
    to this аrticle. I dеѕіre
    to гead more thingѕ аbout іt!

    my blοg :: list of international courier services in india

  • Reply
    Forno Star
    15 ottobre 2013 at 17:46

    Ecco, vedi come siamo in sintonia? Anche noi famiglia di sportivi alternativi! 😉
    Questi pancakes però non li faccio vedere ai pargoli, altrimenti la domenica non avrò più pace!

  • Reply
    Araba Felice
    15 ottobre 2013 at 17:14

    Un amore!!!! O dovrei dire terrificanti 😀

  • Reply
    Debora Bianchi
    15 ottobre 2013 at 14:52

    voglio la cioccolata che mi guardaaa 😀 ahahahahah

  • Leave a Reply

    Send this to a friend