torta titti per il compleanno della mia ShirleyTemple

torta titti

torta titti

Quel giovedì mattina di 3 anni fa, mi trovavo in sala operatoria, sapevo che da lì a poco avrei sentito il primo vagito della mia ultimogenita, pronta ad accogliere la bimba più piccola e gracile tra tutti i miei figli, o almeno queste erano state le previsioni del mio ginecologo, pregavo dentro di me, perché tutto andasse per il verso giusto, pregavo perché la voglia di rimanere in questo pazzo, schifoso miserabile meraviglioso mondo era tornata da qualche tempo ad abitare in me.

L’ultima volta che ero stata in sala parto purtroppo, ne ero uscita in prognosi riservata, più di là che di qua, e il rischio che tutto potesse ripetersi era stata una paura nascosta in me per 9 lunghissimi mesi. Più volte indecisa, in quei mesi, se lasciarmi andare a scrivere lettere d’addio o evitare per scaramanzia anche di toccare una penna.

Guardavo l’Uomo del Silenzio, che nel frattempo si occupava di grattarmi il collo e la faccia che prudevano a più non posso a causa dell’anestesia, lo guardavo e cercavo d’immaginare la faccia della creatura che tra poco avrei stretto a me.

L’Uomo del Silenzio, sentì insieme a me il primo pianto infantile della nostra ultima cucciola, lo sentì ma non si mosse, continuava a grattarmi la faccia, a scostarmi i capelli e a non volerne sapere d’allontanarsi dalla sua postazione, il dubbio che da un secondo all’altro quell’orribile sequela di avvenimenti si ripetesse era nell’aria.

Ma sentire mia figlia urlare con tutto il fiato, urlare alla vita, era un’emozione talmente grande da spingermi a forzare la mano e costringere l’Uomo del Silenzio a fotografare la piccola soprano poco distante.
E’ andato tutto bene, “la piccola e gracile creatura” pesava tre chili e mezzo, e appena fuori dalla sala operatoria fu subito battezzata dalle puericultrici con il titolo di “panzerottina”.

Oggi panzerottina, in questo spazio è chiamata ShirleyTemple, per via dei boccoletti che le ballonzolano in testa ad ogni passo, potrei chiamarla anche Titti, visto che continua a parlare come il famoso canarino che l’ha fatta da padrone anche sulla sua torta.

Ma vi parlo della torta?

Una cosa mi è chiara, non ho il carattere giusto per fare la pasticcera! A me viene l’ansia! Non ci posso fare niente, anche le solite dinamiche, monta-le-uova e metti-lo-zucchero per esempio, non sortiscono mai gli stessi risultati…

Ci tenevo a realizzare una torta buona e bella, sembra che qualcuno dica: “ci tieni eh? Allora beccati questa” E plaf, casca il pandispagna, si smontano le uova mentre ancora la planetaria è in funzione, oppure impazzisce la panna.

E le decorazioni? Ho provato la tecnica puzzle, ho riprodotto sulla pasta di zucchero almeno un paio di titti, come sempre la pdz non si è asciugata, decisamente sarà una questione d’ambiente troppo umido, e i “titti” erano molto molto sgorbi, non ho la mano e gli strumenti adatti e in pratica ci ho messo quasi 4 ore 😀

L’Uomo del silenzio nel frattempo è rientrato dal lavoro e in poche battute mi “consiglia” di evitare di mettere il mio stra-sudato frutto di 4 ore di lavoro sulla torta della piccola!
Ingredienti per 2 pan di spagna da 8 uova ciascuno

  • 16 uova a temperatura ambiente
  • 400 gr. di zucchero a velo
  • 200 gr. di farina 00
  • 200 gr. di fecola
  • la buccia di un’arancia ridotta in polvere
  • colorante rosa per alimenti

Lavorate le uova con lo zucchero nella planetaria fino a quando triplicano di volume, (sicuramente a voi non succederà di vederle smontarsi all’improvviso…) amalgamare le farine setacciate mescolando dal basso verso l’alto con molta delicatezza e infornare a 160° per almeno 45 minuti (nel mio forno un oretta), in ogni caso dopo mezzora potrete controllare colore e consistenza, la superficie farà il caratteristico rumore di “spugna” insaponata. Nel caso del pandispagna rosa, io vi consiglio d’usare un colore assolutamente insapore, se il colorante è di buona qualità oltre ad essere insapore ne basterà anche pochissimo per avere un colore deciso.

Per la CREMA al cioccolato:

  • 1 litro di latte
  • 80 gr. di maizena
  • 75 gr. di cacao amaro
  • 4 uova intere
  • 180 gr. di zucchero (io ne metto sempre un poco meno, di norma sarebbero almeno 200)
  • 1 chiodo di garofano in polvere
  • cannella grattugiata al momento q.b.
  • una noce di burro

Nel bimby frullo lo zucchero, la cannella e il chiodo di garofano, aggiungo poi le farine e le uova, continuo a mescolare a velocità 6/7 e aggiungo il latte, poi cuocio 11 minuti a 90°. Alla fine unisco il burro, mescolo e verso in una capiente ciotola la crema, per farla meglio raffreddare. Copritela con la pellicola per evitare il formasi della “pellicina” in superficie.

Quando tutti gli ingredienti sono pronti e freddi, provvedo a tagliare il pandispagna “bianco” in due parti, bagno ogni singola parte, in questo caso ho usato una bagna analcolica al cacao già pronta, comincio ad assemblare, pandispagna “bianco”, crema al cacao, pandispagna rosa, crema al cacao, e finisco con pandispagna bianco. Ricopro tutta la torta con panna montata aromatizzata alla vaniglia e metto in frigo.
Per la Decorazione esterna

  • 1 litro di panna fresca
  • 1/2 litro di panna vegetale
  • qualche goccia di estratto di vaniglia
  • colorante alimentare giallo e rosa.
  • non aggiungo zucchero, basta quello della panna vegetale

Qui viene il bello, dovrete montare una parte della panna con il colorante rosa e la restante parte con il colorante giallo, inserite ciascun tipo di panna in una sacca, procuratevi il tipo usa e getta, serviranno poi 2 beccucci uguali (io ne avevo solo uno sigh!) due portacornetti per facilitare l’operazione di cambio del cornetto senza svuotare la sacca, e vi dirò che se non avessi avuto questo portacornetti, da furbona quale sono vi immaginate che stress dover cambiare colore tutte le volte! Una volta decorata la superficie dell a torta, ho aggiunto qui e lì qualche fiorellino e il mio mostro-titti di pasta di zucchero.
Se la torta segue il giusto percorso il sapore non vi deluderà, io ahimè combatto ancora con due famiglie che mangiano le torte in maniera diametralmente opposta, la famiglia dell’Uomo del Silenzio che la preferisce con la bagna alcolicissima o senza bagna, e la mia che ama le torte particolarmente bagnate ma analcoliche.

Dalla parte dell’Uomo del Silenzio amano i dolci “senza zucchero” e dalla mia i dolci “solo zucchero”

Nonostante i soliti momenti di sconforto credo che cercherò d’arrivare ad un valido compromesso, oppure me ne fregherò e tenterò una torta solo per me!
Vi auguro una buona serata

You Might Also Like

21 Comments

  • Reply
    LAURA
    8 Febbraio 2011 at 14:46

    Ciao sono arrivata qui per caso e ……mi sono letta con attenzione crescente tutta la storia!!!!
    Bene tanti auguri alla piccola di casa e complimenti alla mamma che, forse troppo ansiosa, arriva comunque dove vuole arrivare!!!!
    Mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori, così non mi perdo gli sviluppi!!!
    Buona giornata

  • Reply
    PDZ- Paola
    3 Febbraio 2011 at 17:17

    ho letto tutta questa fantastica avventura…sia di tua figlia che della torta….sai che credo fermamente che se ci agitiamo questa cosa si ripercuote sul pds che puntualmente non gonfierà sulla panna che puntualmente impazzirà…insomma è come una maledizione ;).
    mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori, ciao p

  • Reply
    Farfallina
    2 Febbraio 2011 at 17:36

    Tesorooooo è bellissimaaaa. SI vedono anche le mani cicciotteee della piccola!!! Sentii ma perchè non l'hai messo il centro con Titti??? A me piaceva sei stata bravissima, mica sei pasticcera ehhh 😀 Comunque la prossima volta se ti serve una mano fai un fischio, ti aiuto volentieri :D:D
    Baciottiiiii

  • Reply
    Sonia
    2 Febbraio 2011 at 16:37

    che sei dolce cara Ginny :)) hai una bella famigliola, auguri alla piccolina cui hai fatto un capolavoro di torta :-))
    un abbraccio affettuoso
    :X

  • Reply
    letizia
    2 Febbraio 2011 at 16:02

    Ma che bello questo post, mi sono commossa al tuo racconto per la nascita della tua bimba, carina anche la torta e meno male che eri in ansia, altrimenti cosa avresti fatto?
    Auguroni alla tua dolcissima bimba.

  • Reply
    Enza
    2 Febbraio 2011 at 14:31

    a vedere quella fettazza mi vien voglia di
    passarci su il dito…goduriosa…
    sei stata bravissima…accontentare tutti non
    si puo'…fa quel che piu' ti piace!!
    Complimenti a te e Augurissimi alla piccola
    panzerottina
    baciotti
    Enza

  • Reply
    Ginestra
    2 Febbraio 2011 at 14:05

    @Erica,Sara,Fabiola,Zagara,Cristina, Araba: GRAZIE MILLE!!
    @FLA: la pdz è quella con il glucosio e la colla di pesce di cui parlo qui http://laginestraeilmare.blogspot.com/2011/01/un-cuore-per-flavia.html
    @Mela: Grazie cara, anche tu sei di famiglia! 😀
    @Gloria, Elena: grazie, credo che seguirò il tuo consiglio e me ne fregherò…o almeno proverò a fregarmene.
    @Fantasie:effettivamente mi consola sapere che succede anche a te, ho visto la torta per il tuo cucciolo n.3, un lavoraccio!
    @Gambetto: fatti biondo allora! Sono sicura che se ti cimentassi lasceresti tutti a bocca aperta. Grazie mille per i complimenti!
    @Rossella: Sei sempre un tesoro e sempre spudoratamente di parte! 😀
    @Cinzietta: un :-* anche a te e grazie

  • Reply
    arabafelice
    2 Febbraio 2011 at 11:42

    Auguroni a Shirley Temple e complimenti per la torta carinissima!

  • Reply
    cinzietta
    2 Febbraio 2011 at 7:56

    :-* tenerissimo il racconto tu e la piccola Shirley!

  • Reply
    Scarlett:
    2 Febbraio 2011 at 7:13

    auguri alla piccola Titti!!!e la torta e' piena zeppa di amore e calore che solo una mamma premurosa e attenta come te sa dare.Un bacio a tutti ma uno speciale alla festeggiata!

  • Reply
    Gambetto
    2 Febbraio 2011 at 5:47

    Augurissimi a panzerottina!!! :DDD
    Ma scherzi per le decorazioni…se io riuscissi a fare Titti così potrei anche veramente farmi biondo per la gioia!
    Idem per la torta…anche se ti posso capire, cucino sempre sereno ma quando devo e sottolineo devo fare qualcosa su richiesta…mhmm…niente va mai come vorrei! 😛
    Per il resto non sai che darei adesso per fare colazione con la fetta che vedo in foto 😛 ehehehehehe

  • Reply
    fantasie
    1 Febbraio 2011 at 23:24

    Ma a me il tuo Titti mi sembra proprio delizioso, altro che storie. Ma se ti può consolare succede così anche a me!
    Tanti auguri a Shirley e complimenti alla mamma!

  • Reply
    elena
    1 Febbraio 2011 at 22:36

    Auguroni alla Shirley e alla sua mamma dico: non cercare di accontentare tutto il parentado…evita, e fai quello che preferisci!!

    Complimenti, ne mangerei volentieri una fetta!!!

  • Reply
    gloria cuce'
    1 Febbraio 2011 at 22:35

    Mi hai fatto commuovere per il racconto del parto, tantissimi auguri alla cucciolotta. La torta ti è venuta benissimo, mi piaceva anche la decorazione che hai scartato, per quanto riguarda i gusti dei parenti, FREGATENE scegli un gusto che piace a te e diglielo in faccia a chi si dovesse lamentare.:p
    Baci!:)

  • Reply
    cristina b.
    1 Febbraio 2011 at 22:00

    non parliamo di parto, và, anch'io sono qui per miracolo… però non ho avuto il tuo coraggio e mi sono fermata a una figlia (che è venuta benissimo, bontà sua!).
    tanti tanti auguri alla panzerottina, titti è splendido!
    bacioni, c.

  • Reply
    zagara
    1 Febbraio 2011 at 20:59

    Auguri alla cucciola e complimenti per la torta

  • Reply
    Fabiola
    1 Febbraio 2011 at 20:55

    Auguroni alla tua piccola, e complimenti a te per la torta…

  • Reply
    mela
    1 Febbraio 2011 at 20:43

    Meno male che ti viene l'ansia, sennò chi ti fermerebbe più?
    :DDD
    In ogni caso dolcissimi auguri alla piccola Titti/Shirley/Panzy: mi sembrate di famiglia, tu, l'Uomo del Silenzio, Scalpo e le piccole… hai un modo così meraviglioso di introdurci nella tua bella e allegra famigliola che, bedda, ti bacio e abbraccio come una di noi…
    (brava!)
    😉

  • Reply
    Sar@
    1 Febbraio 2011 at 19:54

    Tanti auguri alla panzerottina *-* la tua torta oltre ad essere bella e anche golosissima!!! Bacioni!

  • Reply
    EliFla
    1 Febbraio 2011 at 19:36

    Un bacione alla Shirleey Panzerottina…. e se vuoi piangi dall'emozione di saper fare delle torte così belle e soprattutto buone!!!

    Scusa…ma tu che ricetta di Pdz usi??? Bacionissimi, Flavia

  • Reply
    Erica
    1 Febbraio 2011 at 19:29

    ^_^ che post dolce, tanti auguri alla patatina ^_^ la torta è meravigliosa e si vede che è fatta con tanto amore ^_^

  • Leave a Reply

    Send this to a friend